Caricamento dei contenuti... Il caricamento dipende dalla velocità della tua connessione!

Eleonora Giovannini a Milano per celebrare la giornata dell’otto marzo

Una lunga giornata di performance artistiche, dibattiti e cultura ha lanciato il proprio messaggio per la giornata internazionale della donna.

Eleonora Giovannini è stata protagonista della kermesse milanese in mattinata sul palco in piazza Duomo dove un grande telo bianco ha raccolto testi e disegni di solidarietà contro la violenza di genere.

Durante il pomeriggio l’autrice è stata ospite a Palazzo Marino per l’inaugurazione della mostra dell’artista Anna Santinello “Donne spezzate“, durante la quale il Sindaco Sala ha lanciato il suo messaggio politico “Oggi è l’8 marzo ma il 9 si rilancia, perché le quote rosa non ci bastano più. Facciamo comandare le donne e non ce ne pentiremo“.

Quindi, l’appuntamento al “Wall of dolls“, il famoso muro milanese, dove decine di bambole simboleggiano la lotta contro i femminicidi e la violenza.
Eleonora Giovannini ha presentato il suo libro alla presenza di Francesca Castelbarco, Presidente della Commissione Politiche Sociali di Zona 1 – Milano, e Giuliano Grittini, fotografo personale di Alda Merini e autore delle foto di copertina e all’interno del libro “Le donne e il dolore”.

Una giornata davvero lunga, intensa e vissuta, le cui riflessioni e testimonianze devono rimanere in noi ogni giorno.
L’otto marzo c’è poco da festeggiare e molto, invece, per cui lottare.

Scrivi un commento